in questo numero

Un’intervista speciale all’artista e pittore veronese Davide Antolini apre questo
numero de i fantastici 15.” Per me l’arte era un pò una fuga da un mondo che
mi faceva paura..” – confessa Antolini ai giovani redattori – il banco di legno,
il calamaio , il quaderno erano una specie di prigione dove dovevamo continuamente fare aste e scrivere numeri e poi le lettere A, B, C … Quanto al dipingere, ho imparato da mio nonno Paolo , con cui condividevo la stanza da letto e che è stato uno degli ultimi pittori decoratori…”.

A pagina 8 e 9 c’è il magnifi co libro di Martina “ Incontro con loro stessi dal futuro” presentato all’AS fi lm festival di Verona e …volato, chissà come, fi no ad un piccolo villaggio di Zanzibar!!!?

Il cuore del giornale si apre con una serie di interrogativi che la redazione si è posta ragionando a voce alta (e registrata) attraverso i microfoni della sua neonata web radio: Cosa rappresenta per noi il futuro? Quali sono i nostri desideri e le nostre paure? Come sarà il mondo quando noi saremo adulti? Più incerto di come è già oggi? E qual’è il posto che ci riserverà? ….

Scarica il numero